fbpx
X Factor da sbattere – Mara abdica?

X Factor da sbattere – Mara abdica?

Foto di Tuttivip

X Factor è alla sua 13a edizione con Mara Maionchi, l’ultimo giudice indiscutibilmente esperto della musica nel senso più ampio possibile. A lei proprio non si può dire nulla, e se ci si prova pure è certo che dopo la sua spiegazione autorevole, il temerario si dovrà prendere una delle sue frasi più gettonate “..e che cazzo!”. Nel salotto dopo show è l’unica a potersi permettere, e cavolo se può, di lanciare un appunto alla critica di turno: che sembra cieca e sorda.

La regina affaticata

La vedo stanca, non solo per qualche problema di salute. È rimasta sola, non ha un rivale dietro il banco dei giudici, si capisce dal fatto che in questa stagione di cazzi ne volano pochi.

E non c’è da meravigliarsi. Il programma è sciatto, senza personaggi precisi da voler vedere la settimana seguente. Ogni volta la puntata è sempre più corta. È facile cambiare preferenza del “preferito” dalla settimana precedente, perché tutti questi “percorsi” creati non hanno un grande fascino. Quello che canta decentemente e si muove da schifo, la puntata seguente presenta due passi imparati probabilmente ballando tutta la settimana e non ti accorgi di cosa canti.

Gli ospiti finora sono un numero esiguo, pure Gianna Nannini era in prestito online. Alessandro Cattelan si veste sempre peggio, probabilmente il suo outfit fa parte di una campagna commerciale di sua postproduzione. Quanto più improponibili per uno show, tanto più i prodotti saranno ricercati da suoi fan. Il suo abbigliarsi gli serve da spunto ad ogni sciatta puntata, che stia remando verso altri lidi? Manca perfino il tanto rimarcato lavoro di Luca Tommassini e i suoi “effetti speciali”.

X Factor, Mara lascia perdere?

Prima dell’inizio della nuova stagione di partecipanti, aspiranti cantanti, come accadeva se ne ricorderanno pochi. Di solito impressionavano i battibecchi dei giudici, ormai un copione fisso, ma anche quello è più esile rispetto alle edizioni precedenti. Lo show deve continuare, comunque, almeno per l’edizione in corso, che gli investitori e sponsor hanno pagato. Del resto, una volta finito, la macchina del meccanismo che ne segue camminerà comunque. E così Mara Maionchi potrà riposare da questo programma.

Cara Mara, non hai nessuno con chi confrontarti. Tu stessa hai detto che a un certo punto un artista potrebbe anche vivere di rendita, visto che si sbatte tanto e per tanto tempo. Sarà stato il tuo annuncio per ritirarti? Mi dispiacerà ma ti capirò, questo programma, diventato tanto piatto, è da sbattere via, per usare il tuo modo di parlare.

Leggi anche: previsione Oscar 2018

Lascia un commento

Veronica Petinardi

Da sempre mi piace scrivere, raccontare e condividere. Già quando vivevo a Praga, dove sono nata, producevo un’infinità cartacea di diari e fogli scribacchiati. Scrivevo a macchina i testi universitari e mi chiedevo in quanti li avrebbero capiti. Per questo diversi anni dopo, quando ormai vivevo in Italia, ho cominciato a scrivere per gli altri, con il mio stile semplice, anche o forse appunto perché intanto avevo vissuto una vita difficile.Ho aperto il mio primo blog (quel tipo schivo di notorietà) quando tutto era più che altro un gioco e non passavo ancora le ore ad imparare a capire come si fa sul serio. Anche se apprendere tutti i meccanismi è più difficile di quanto avessi anticipato con la mia gavetta e lo studio, la voglia di scrivere ha vinto con la forza per questa nuova avventura di “Parole di legami”.La vita mi ha insegnato che ad ogni problema c’è una soluzione e la condivisione è la cura migliore, ecco perché scrivo per te.
Chiudi il menu