ABOUT

ABOUT, Veronica Petinardi, Parole di legami
ABOUT
“Mi è sempre piaciuto scrivere ma siccome sulle cose voglio  sempre pensarci sopra ci ho messo un po’ a decidermi  per farlo sul serio…” prima che le PAROLE DI LEGAMI diventassero un blog, un laboratorio, una vetrina della mia produzione “per iscritto” di un lavoro duro … perché tutto è nato da una passione .

Scrivere, raccontare è la mia passione da sempre. Per condividerla pubblicando ci sono voluti anni.
Prima era semplice. A Praga, dove sono nata, producevo un’infinità cartacea di diari e fogli scribacchiati.
A macchina trascrivevo i testi universitari con parole accademiche, quelle difficili, un po’ come gli scrittori che riescono a fare una frase lunga una pagina intera, e mi chiedevo solo, in un paese dove comunque si leggeva tanto, in quanti li avrebbero capiti. Scrivere è difficile e per pubblicare ci vuole coraggio.
Solo diversi anni dopo, quando ormai vivevo in Italia, ho preso il mio ultimo scritto di allora (Hodobo, una volta c’era la chat) e ho pubblicato con il mio stile semplice, anche perché intanto avevo già vissuto una vita abbastanza difficile.

Poi ho aperto il mio primo blog (quel tipo schivo di notorietà) quando tutto era più che altro un gioco, a Google bastava pubblicare “in casa sua” e io non passavo ancora delle ore ad imparare a capire SEO, marketing virtuale, e corsi su corsi.
Anche se apprendere tutti i meccanismi è più difficile di quanto avessi anticipato con la mia gavetta e lo studio, la voglia di scrivere vince sempre.

La mia ultima avventura è il blog PAROLE DI LEGAMI. Scrivo tra me e te, tra di noi, di lui e di lei e di tanti altri rapporti, relazioni tra cose e fatti. In una parola: legami. Ora al mio attivo ho dieci pubblicazioni tra racconti, raccolte e romanzi. Il blog è il mio vivaio, dove nascono i racconti online, opinioni italo-ceche, quello che mi lega a Torino. Là dove trovo un “Lato positivo” e il suo contrario nella #fasciadellacriticona collegata a Twitter. Tante idee nuove mi attendono in sala d’aspetto. Il virtuale è una battaglia giornaliera, conseguenza della nascita dal reale, ma la vita è questo: ognuno combatte per le sue conquiste.

Poi la vita mi ha insegnato che ad ogni problema c’è una soluzione e condividere, comunicare, è una buona cura. Ecco perché continuo a scrivere e anche perché non riesco a stare zitta, semplicemente… per te e per me.

                                                                                                                                                Veronica Petinardi


Le rubriche del blog