Anna è sveglia e nella penombra ispeziona il nuovo giorno. Come al solito non ha sentito Caterina, sgattaiolata fuori al mattino presto per andare a correre.

Di notte Anna arriva e dorme senza far caso al suo letto e al mattino si sveglia accorgendosi del suo letto singolo. Avrebbe voglia di rimanere ancora un pochino, magari stiracchiarsi. A questo punto s’imbatte nel muro e si scontra con il ricordo sul confine una volta condiviso. Come al solito decide di alzarsi subito.

Aria nuova

Gli oscuranti aperti fanno entrare quell’‘azul de los Dodger’ come lo chiamano qui. Anche se ieri pioveva, oggi ha vinto di nuovo l’azzurro. Qui di mattina si apre la finestra senza rabbrividire. Anna inspira l’aria e anche se il profumo di mare fa ormai parte di lei, ogni mattina lo assapora con il senso di un piacere nuovo. Sì, ci sta bene, dorme così profondamente che… eh, si è quasi dimenticata che oggi è la Vigilia di Natale!

Sarà una giornata impegnatissima. Bisogna finire tutti i preparativi per il festeggiamento di domani. Con Caterina sono riuscite a ottenere un turno insieme e stasera potranno farsi compagnia a cena.

“Se ripenso a quanto fossi disperata a non sapere che fare con la mia vita!”. L’atmosfera natalizia non poteva che far venire ad Anna qualche ricordo. Di quando pensava che tutti i progetti che aveva fossero caduti come le tesserine di un domino e si sentiva persa e inutile. Quante porte chiuse in faccia! Aveva paura, non credeva nelle proprie capacità e temeva le risorse altrui.

180 giorni, Anna

E Anna ora ci sorride su. Era cominciata per il contratto di una casa! Aveva fatto già tanti traslochi e vissuto solo due storie importanti…
Sull’isola Anna aspira almeno a due rinnovi del contratto di lavoro. Insieme fanno ancora 180 giorni ma per qualche ragione non le procurano l’ansia del futuro. La spiegazione sarà aver cambiato completamente piani, però Anna non ha tempo di pensarci, ora c’è tanto lavoro da fare.

Buttare il peso

Caterina rientra giusto in tempo per fare una colazione veloce, quella che pure Anna aveva adottato a forza di fretta. Comunque era stato indolore, decidere di fare una, due… altre rinunce. Ci si rende conto del proprio alleggerirsi dei fardelli portati dietro per anni. Inutili convinzioni di essere predestinati, destinati, tenuti a fare questo o quello. Le convinzioni stupide di non poterne fare a meno. A volte solo i vincoli per il peso delle valigie portano a capire quanto sia pesante il superfluo.

“Allora siamo pronte?” chiede Caterina già adrenalinica dopo la corsa. Anna è comunque sveglia e oltre ad affrontare l’installazione di bizzarri addobbi led per fare una sorpresa agli ospiti venuti a passare un caldo Natale sull’isola, non vede l’ora di poter rivelare la sorpresa che aveva preparato per Caterina. La tiene nascosta da diverso tempo e gliela darà giusto dopo la loro cena di vigilia.
Eh, certe abitudini è bello conservarle. Prima di stasera Anna deve riuscire a chiamare anche Marta. Sarà già sul treno con Soleia per andare a festeggiare pure il loro Natale al sud.

Le sorprese

Nel paese d’origine di Anna la notte della Vigilia di Natale è magica. Una notte di festa, di riunione, di doni, favole e leggende. A tavola bisogna essere in numero pari, altrimenti si aggiunge un piatto in più per una serata fortunata. Si parla con gli amici, si sta con le persone a cui si vuole bene e si donano le sorprese.

“Sai Anna che quell’idea con i piatti mi piace?” aveva detto la referente dopo aver letto i suggerimenti che l’organizzazione aveva richiesto da tutti quelli che lavorano nel villaggio. “L’hanno inserito per la mise en place con un omaggio per un commensale fortunato in un gioco prima del dolce.”.

Per Anna questo è già il suo regalo natalizio. Non si aspetta di più.
Prima di Natale deve solo parlare con Marta e dare il suo regalo a Caterina.
L’aria del mare immenso, un’amicizia nuova, i riconoscimenti nel lavoro avvolgono Anna e le portano serenità, di certo per un tempo inferiore ai 180 giorni non si aspetta di più.

180 giorni vol. 1

Per legare ancora di più seguimi su:

contatti, instagram contatti, facebook contatti, pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto